notizie di interesse comune:

yoga e scienza: terminato il progetto pilota yogaloft23

Allineandosi all’attuale ricerca nell’ambito delle neuroscienze e in condivisione con i moderni presupposti della medicina integrata, Yogaloft23 ha orientato parte del suo impegno nello studio e nell’elaborazione di protocolli di pratica specificatamente finalizzati all’introduzione dello Yoga nel  mondo del lavoro.

Molte ricerche scientifiche hanno posto in evidenza come lo Yoga, fortemente orientato alla consapevolezza di sé, possa favorire la padronanza del proprio stato emotivo, la diminuzione dello stress e come possa incrementare i processi cognitivi e la capacità attentiva dei dipendenti.

Con l’intento di dare il proprio contributo alla ricerca nell’ambito del Welfare aziendale, Yogaloft23, in collaborazione con Thimus, società di ricerca scientifica e con Vivial Institute, società leader nel campo della riorganizzazione aziendale di Bolzano, ha sottoposto i suoi protocolli di lavoro all’indagine neuroscientifica.

E’ stato così predisposto un progetto che, su basi scientifiche, verificasse i benefici di questa antica disciplina in ambito lavorativo.

La prima fase, che si è completata con successo, è stato un progetto pilota, a doppio cieco, che ha coinvolto i dipendenti di una società informatica, la Team Blau di Bolzano.

Dieci dipendenti hanno partecipato a due mesi di lezioni di Yoga che gli insegnati di Yogaloft23 hanno svolto presso la loro sede a Bolzano.

Le sessioni, di un’ora l’una, avevano frequenza bisettimanale.

I dipendenti indossavano speciali magliette munite di sofisticati sensori atti a registrare tutti i processi metabolici, respiratori e cardiaci, attivati dalla pratica dello Yoga;  inoltre, periodicamente i ricercatori di Thimus hanno eseguito, attraverso l’elettroencefalografia (EEG), rilevazioni dell’andamento di diverse onde celebrali per monitorare le conseguenze cognitive messe in atto dalla pratica.

Al termine dei due mesi di lavoro, i ricercatori di Thimus hanno rielaborato i dati arrivando a conclusioni molto incoraggianti che giustificano il comune entusiasmo nel proseguire nel

progetto applicando i criteri di questo studio su un campione più ampio di lavoratori e per un periodo più lungo di attività Yoga.

Lo scopo dello studio era quello di valutare i  benefici di un corso di Yoga, rilevando i livelli di attivazione delle reti neuronali, dello sforzo mentale, dei processi di pensiero, di elaborazione delle informazioni e quindi delle risorse cognitive legate all’attività lavorativa e valutare come e quando questi valori  cambino ed aumentino dopo una lezione di Yoga, predisponendo la persona a proseguire meglio l’attività lavorativa.

Ciò che è emerso è stato un significativo aumento della concentrazione e dello stato di benessere percepito, un maggiore stato di rilassamento e una presenza mentale più recettiva e pronta ad affrontare lo sforzo richiesto per l’attività lavorativa da riprendere.